Carte, pedine e dadi: ad Etna Comics il game designer Walter Obert!

Carte, pedine e dadi: ad Etna Comics il game designer Walter Obert!

Appassionati di avventure, mondi fantastici e magia, tenetevi pronti perché quest’anno l’Area Games di Etna Comics vi riserverà delle bellissime sorprese. Tra gli autori di giochi da tavolo, pronti a tenervi compagnia a suon di carte, pedine e dadi, Etna Comics è lieta di annunciarvi un grande ospite: colui che viene considerato il più versatile tra i game designer italiani. Si tratta di Walter Obert, classe 1961, piemontese dal nome tedesco, inventore poliedrico di giochi da tavolo ideati principalmente per far divertire la gente.

La sua “missione” di grafico e game designer inizia nel 1991 quando, con un gioco di vampiri alle prese con torri, castelli, pomodori e cipolle, riesce a conquistare le simpatie della più importante azienda produttrice di puzzle e giochi da tavolo, la tedesca Ravensburger. Ed è così che il suo primo gioco “Vampiri in salsa rossa” viene pubblicato e messo a disposizione di un pubblico vastissimo.

Maestro nel fondere l’esperienza professionale con l’estro più bizzarro, Obert ha collezionato nel corso degli anni numerose collaborazioni. Prima fra tutte, quella durata dieci anni con la pagina dei giochi del famoso magazine Focus. La sua personalità, sempre alla ricerca di novità, lo ha portato a realizzare giochi stravaganti con clave gonfiabili (Ugg-Tect nel 2009) o improbabili penitenze (Kragmortha nel 2007), partygames come Tokyo Train (2009) e What The Fake (2014), giochi di strategia e ultimamente anche giochi per bambini con la prestigiosa casa editrice tedesca Drei Magier.

Sempre pronto a testare un prototipo, Walter è inoltre la mente che cura il network delle IdeaG (acronimo di Incontro degli Autori di Giochi), il più importante evento dedicato ai game designer, o agli aspiranti tali, una piazza di incontro privilegiata in cui editori e autori di giochi possono confrontarsi, discutere e trovare collaborazioni e opportunità di sviluppare nuovi titoli. Ovviamente, anche ad Etna Comics il nostro illustre ospite riserverà uno spazio da dedicare agli autori emergenti e agli appassionati, che avranno la possibilità di togliersi qualunque curiosità, avere consigli e suggerimenti.

Il 2016 è l’anno della sua ultima fatica: 4 goblin e un matrimonio rappresenta l’ideale seguito del grande successo internazionale Kragmortha. In questa seconda puntata i giocatori dovranno esaudire i capricci della principessa goblin alle prese con i preparativi per il suo matrimonio. Non mancheranno nuove penitenze e soliti dispetti a catena. Il “tono” del gioco è volutamente più family e meno “cattivo” rispetto all’originale, mentre il gioco è più vario, movimentato e ricco di opzioni semplici ma non banali. Anche questo gioco verrà coprodotto da numerosi partner stranieri.

A Catania Walter Obert porterà diverse anticipazioni, ossia prototipi non pubblicati: un gioco di strategia basato su una innovativa meccanica di workers-deplacement, un partygame semicollaborativo da giocare bendati, un secondo partygame frenetico adatto a grandi e piccini, un gioco per bambini dove dei coniglietti dovranno scalare saltellando una ripida collina facendo attenzione a non cadere, e un cardgame adatto a tutti.

La sua idea di gioco è pura, così come l’intenzione che lo spinge a realizzarne di nuovi. Come lui stesso sostiene, attraverso il gioco le persone conoscono meglio se stesse, socializzano, sperimentano dinamiche che sono sconosciute nella realtà, dalle quali però si può sempre trarre esperienza. Detto questo, non vi resta che regalarvi qualche ora con i vostri amici o con la vostra famiglia per provare tutti questi incredibili giochi nell’Area Games. Non ne uscirete più!

Previous Gualtiero Cannarsi porta la magia dell'animazione Made in Japan!
Next Gli ultimi giochi di Asterion ad Etna Comics, tra fantasy e creatività!

About author

Paola Settimo
Paola Settimo 5 posts

Sono laureata in Filosofia e appassionata di new media. Amo scrivere, ascoltare e scattare fotografie. Il mio soggetto preferito è il mondo, in ogni sua sfaccettatura. Credo fermamente nella forza della gentilezza e della conoscenza.

You might also like