Una mostra fotografica… “Maid” in Japan!

Una mostra fotografica… “Maid” in Japan!

Imperdibile al Japan Center, Maid in Japan, la mostra fotografica organizzata dallo studio Diva di Tokyo, in collaborazione con l’Associazione Ochacaffè, che potrete ammirare nei giorni della manifestazione, grazie agli scatti di Naoya Yamaguchi.

Fotografo ufficiale per i concorsi di Miss Japan e Miss International, Yamaguchi ha avuto modo di coinvolgere non solo un gran numero di modelle e modelli nei suoi lavori, ma anche ballerini e attori.

Lo Studio Diva lavora infatti anche con star del pop giapponese come i K-ble Jungle e icone della scena musicale tradizionale come Za Goninbayashi.

Le sue immagini emergono direttamente dall’inconscio: la sua arte si occupa poi di dar loro uno status di realtà attraverso l’uso della cultura tradizionale e il senso della vita del popolo giapponese, puntando l’attenzione sulle emozioni evocate dal passaggio delle quattro stagioni.

La loro essenza, tipicamente giapponese, è quindi pura e profondamente radicata nella cultura del suo Paese,  non trattandosi di un mero esercizio di repertorio.

Le maid, al centro dei suoi scatti, sono conosciute per la loro delicatezza e cortesia, e per il loro costume dolce e intrigante, ma Yamaguchi ama presentarle sotto una luce diversa, mentre si oppongono al corso degli eventi, prendendo in mano il proprio avvenire con decisione e fermezza.

A volte trae ispirazione dalle gothic lolita, che vestono abiti dark e che trasmettono al tempo stesso autocompiacimento, asocialità e decadenza, con un tocco d’innocenza infantile.

In Maid in Japan potrete vedere  musiciste, performer e idol vestire i panni delle maid

Provate a indovinare chi sono!

Previous Arriva anche la prima volta di saldaPress
Next L'Area Autori di Giochi Inediti cerca te!

About author

Valentina Mammino
Valentina Mammino 58 posts

Non riesco a ricordare un momento della mia infanzia che non sia stato accompagnato da una delle tante canzoni di Cristina D’Avena, che tante volte da bambina ho sognato di incontrare. Sono cresciuta con gli anime giapponesi degli anni ‘80, in particolare Holly e Benji, che mi ha trasmesso una passione smisurata per il calcio, di cui mi occupo ancora oggi che sono diventata giornalista. Oltre a curare l’Ufficio Stampa di Etna Comics, lavoro per l’emittente televisiva Sestarete, dove negli anni ho condotto diverse trasmissioni dedicate al Catania, gestendo al tempo stesso il tg sport. Sono anche vicedirettore della testata giornalistica sportiva online Itasportpress.it

You might also like