Tutte le altre mostre di Etna Comics 2017

Tutte le altre mostre di Etna Comics 2017

Sempre più ricca, sempre più emozionante, sempre più travolgente, l’Area Mostre di Etna Comics 2017 si annuncia ancora una volta fiore all’occhiello della kermesse etnea.

Proponendovi “Cavazzano fa 50!”, “Il futuro di ieri: i primi fumetti di fantascienza”, “Eisner/Miller – Conversazione sul fumetto”, “Paure vintage: le locandine horror di una volta”, “Martin Mystère: le copertine dell’arcano”, “Giulio Rincione – Dietro il sipario: paperi, mostri e colori” e “Marionettistica F.lli Napoli – Pupi, fondali, cartelli e scenari dell’antica tradizione catanese”, abbiamo dato il meglio del meglio, eppure sappiate che non è finita qui!

Oltre a ricordarvi che il braccialetto di Etna Comics 2017 vi regala il privilegio di accedere gratuitamente a tutte le mostre permanenti allestite all’interno del Centro Fieristico “Le Ciminiere” di Catania:

  1. Mostra permanente di carte geografiche antiche della Sicilia Collezione La Gumina
  2. Museo storico dello sbarco in Sicilia – 1943
  3. Museo del Cinema
  4. Mostra radio d’epoca – Collezione Romeo

… per voi ancora tante imperdibili esposizioni.

Ecco qualche assaggio!

Grafimated/ Scuola del Fumetto Palermo/Catania presenta: L’unione fa la forza.

Piccola collettiva di alcuni gruppi di ex allievi formatisi subito dopo la fine del triennio. In esposizione i lavori autoprodotti dai collettivi EHM e PROTZ. Tutti ex-allievi spinti dalla forte passione per il disegno e da una propensione alla condivisione di progetti, uniti in piccoli studi per poter affrontare anche un aspetto magnifico della produzione fumettistica: l’autoproduzione. Ogni partecipante porta all’interno del gruppo la propria esperienza in Disney, Shockdom, INK EDizioni, Mondadori, Noise Press, etc… e la unisce a un nuovo modo di produrre “Arte Sequenziale”, decisamente libero da convenzioni. (F1, Piano Terra)

 L’arte di Black Science – Dietro le quinte della fantascienza.

In esposizione tavole realizzate dal disegnatore Matteo Scalera per Black Science serie co-creata da Rick Remender ed edita in Italia da Bao Publishing. Nelle sue tavole, un uso magistrale della china, che veste mirabilmente inquadrature e composizioni che definire audaci è riduttivo, lo hanno reso celebre come un giovanissimo virtuoso dei comics. Un percorso espositivo di stampe di grande formato guida i visitatori attraverso il suo processo grafico, dallo storyboard alla tavola finita e pronta per il colore. (F1, Piano Terra)

Bricks & Superheroes.

Dalla collezione privata di Chicco Fazio un’affascinante interpretazione dei supereroi della Marvel con gli storici mattoncini Lego. Unendo e provando si possono inventare scenari illimitati, mobili di design, vere e proprie città. Oggi in un’epoca in cui la maggior parte dei giochi sono elettronici, riuscire a creare utilizzando solo la fantasia è uno stimolo importante. Il mondo dei bambini arricchisce sempre, anche perché loro non hanno tutti i limiti culturali che il crescere impone. (F1, Primo Piano)

L’immigrazione spiegata ai bambini.

Esposizione dei disegni originali di Lelio Bonaccorso realizzati per il libro illustrato scritto da Marco Rizzo edito da Beccogiallo. Il sole splendeva alto, il mare sembrava tranquillo, e una gatta, un cane, una capretta,e un falco si erano messi in viaggio su una vecchia barca. Insieme ai loro padroncini, fuggivano da uomini crudeli che avevano distrutto i loro paesi, nella speranza di trovare una vita migliore al di là del mare… “Quel giorno sul mare c’era una di quelle piccole barche. E su quella barca, in mezzo a un mucchio di gente, si trovavano quattro animali che non si erano mai trovati insieme… figurarsi sul mare!” (Area Junior)

L’arte di Nino Rocca.

Nino Rocca continua il suo viaggio attraverso i territori sterminati del fumetto, l’illustrazione e la pittura alla ricerca di immagini capaci di ricreare, se decontestualizzate, un racconto nuovo e pieno di emozioni. Questi non sono “quadri” in senso tradizionale, sono ibridi fantastici che cercano il loro significato nella riproposizione di figure e situazioni scoperte durante il viaggio, “caricate” nella loro forza espressiva attraverso montaggi e giustapposizioni assemblati con sistemi digitali e integrate da elaborazioni manuali realizzate con l’uso di colori acrilici, pastelli e tempere. (C1 – Sala Polifemo)

Infine, non dimenticate:

Storie sotto il vulcano. Esposizione dei lavori realizzati dagli studenti delle scuole di 1° e 2° grado dell’area etnea per il Concorso letterario di racconti, disegni, fotografie e fumetti inediti indetto da Giuseppe Maimone Editore. (E4, secondo piano, corridoio destro)

Il fumetto e i simboli della sicilianità. Esposizione dei lavori elaborati dai licei artistici siciliani per il contest creativo organizzato dal liceo artistico Emilio Greco di Catania. (F1 Piano Terra)

 

Previous Saldapress torna ad Etna Comics con imperdibili anteprime!
Next Regolamento armi Cosplay Etna Comics 2017

About author

Valentina Mammino
Valentina Mammino 91 posts

Non riesco a ricordare un momento della mia infanzia che non sia stato accompagnato da una delle tante canzoni di Cristina D’Avena, che tante volte da bambina ho sognato di incontrare. Sono cresciuta con gli anime giapponesi degli anni ‘80, in particolare Holly e Benji, che mi ha trasmesso una passione smisurata per il calcio, di cui mi occupo ancora oggi che sono diventata giornalista. Oltre a curare l’Ufficio Stampa di Etna Comics, lavoro per l’emittente televisiva Sestarete, dove negli anni ho condotto diverse trasmissioni dedicate al Catania, gestendo al tempo stesso il tg sport. Sono anche vicedirettore della testata giornalistica sportiva online Itasportpress.it

View all posts by this author →

You might also like