Un altro grandissimo colpo per la settima edizione!

Un altro grandissimo colpo per la settima edizione!

È uno dei disegnatori di fumetti umoristici più apprezzati in Europa, avendo prestato la matita sia agli intramontabili della Disney che a numerosissimi lavori nel campo dell’animazione e della pubblicità.

Lui è Giorgio Cavazzano ed è tra i super ospiti della settima edizione di Etna Comics, in programma dall’1 al 4 giugno al centro fieristico Le Ciminiere di Catania.

Quattro giorni tutti da vivere con uno tra i più versatili e amati illustratori degli ultimi cinquant’anni.

Stile grafico inconfondibile e probabilmente tra i più imitati nel panorama internazionale, e un talento indiscutibile fin da ragazzino.

Ha solo dodici anni, infatti, quando inizia a collaborare con il cugino, Luciano Capitanio, aiutandolo nell’inchiostrazione di tavole a fumetti per Mondadori, Dardo e per una storia a fumetti apparsa sul mensile Voci d’Oltremare, e appena quindici quando, a partire dal n. 370 di Topolino del dicembre 1962, diventa inchiostratore di Romano Scarpa.

Un incontro, quello con Scarpa, scritto quasi nel destino e affidato al vento che, su un vaporetto, gli avrebbe fatto volare i disegni del cugino, permettendogli di incontrare e conoscere proprio la fidanzata e futura moglie di colui che sarebbe diventato il fumettista Disney italiano più “stampato” negli USA.

È il 1967 quando esordisce come disegnatore con Paperino e il singhiozzo a martello mentre per la prima sceneggiatura si dovrà attendere il 1985, con Zio Paperone e il cambio della guardia.

Innumerevoli i personaggi creati graficamente negli anni: da Reginella e Umperio Bogarto, a OK Quack, Pandy Pap e Rock Sassi.

Dal 1981 realizza storie Disney per il settimanale francese Journal de Mickey e copertine per i periodici Mickey Parade e Super Picsou Géant.

A partire dal 1994 disegna copertine e storie per Egmont, tra cui, nel 2003, la saga dei Dragonlords.

Nel 1999, con Tito Faraci, imposterà il ciclo noir del periodico MM Mickey Mouse Mystery Magazine. Un sodalizio artistico, quello con Faraci, che nel 2003 lo porterà a disegnare per la prima volta un supereroe, ovvero quell’Uomo Ragno col quale fu casualmente fotografato diversi anni prima.

Il segreto del vetro, la prima storia di Spider-Man interamente realizzata da italiani e ambientata nella sua Venezia, non è il solo omaggio di Cavazzano alla Marvel, per la quale, l’anno dopo, realizzerà infatti anche la copertina dello speciale Devil&Hulk, dedicato ai dieci anni di vita del marchio Marvel Italia.

Tra gli altri lavori spiccano in ordine temporale: Walkie & Talkie, Oscar e Tango, Smalto & Johnny e Capitan Rogers.

Insieme a Tiziano Sclavi, celebre creatore di Dylan Dog, realizzerà la saga di Altai & Jonson. In coppia con Tito Faraci darà vita a Jungle Town.

Una carriera lunga cinquant’anni che sarà celebrata al Festival Internazionale del Fumetto e della Cultura Pop anche attraverso una mostra che ripercorrerà il mezzo secolo di attività del leggendario disegnatore Disney.

Intanto da non perdere la storia speciale Topo Maltese – Una ballata del topo salato, scritta da Bruno Enna e disegnata dal maestro veneziano, in uscita a marzo sul numero 3197.

Topolino festeggerà infatti i cinquant’anni dalla nascita di Corto Maltese, con la parodia di Una ballata del mare salato, la prima storia del marinaio creato da Hugo Pratt.

Previous "Cammo" è il primo grande annuncio per Etna Comics 2017
Next Alex Maleev firma il Manifesto 2017 e sarà tra i big della settima edizione

About author

Valentina Mammino
Valentina Mammino 82 posts

Non riesco a ricordare un momento della mia infanzia che non sia stato accompagnato da una delle tante canzoni di Cristina D’Avena, che tante volte da bambina ho sognato di incontrare. Sono cresciuta con gli anime giapponesi degli anni ‘80, in particolare Holly e Benji, che mi ha trasmesso una passione smisurata per il calcio, di cui mi occupo ancora oggi che sono diventata giornalista. Oltre a curare l’Ufficio Stampa di Etna Comics, lavoro per l’emittente televisiva Sestarete, dove negli anni ho condotto diverse trasmissioni dedicate al Catania, gestendo al tempo stesso il tg sport. Sono anche vicedirettore della testata giornalistica sportiva online Itasportpress.it

View all posts by this author →

You might also like