Nei secoli scorsi la committenza che ha portato alla realizzazione di celebri opere d’arte è stata notoriamente la Chiesa. Anche se questa consuetudine appartiene ormai alla storia, ancora oggi il tema delle scritture e dei personaggi legati al “sacro” non cessa di essere rappresentato per immagini. Il fumetto, ad esempio, ha spesso partorito edizioni della Bibbia non di rado a firma di autori celebri come Joe Kubert e il fumettista underground Robert Crumb.

La mostra, tra tavole originali, illustrazioni, dipinti, esposizione di fumetti e pannelli esplicativi, offre un’idea di quanto sia variegata la produzione di autori moderni ispirati da eventi e nomi legati ai grandi eventi biblici o figure religiose. Tra le opere esposte alcune illustrazioni originali a tema realizzate da Sergio Toppi, indiscusso Maestro del fumetto apprezzato in tutto il mondo, che nella sua carriera ha spesso incrociato le rotte del “sacro”, soprattutto durante la sua storica e longeva collaborazione con la rivista Il Giornalino delle edizioni San Paolo. Tra i fumetti in assoluto più tradotti al mondo c’è la storia di Papa Giovanni Paolo II che ha illustrato su testi di Toni Pagot.

In anteprima esclusiva per Etna Comics due tavole originali realizzate da Corrado Roi per l’Apocalisse di San Giovanni, su sceneggiatura di Alfredo Castelli, che la Sergio Bonelli Editore presenterà durante l’edizione 2019 di Lucca Comics and Games.

Come sempre il festival catanese attinge dalle eccellenze locali per arricchire la propria offerta e restare legato al territorio. Per l’occasione saranno esposte alcune tavole del fumetto incentrato sulla vita di S. Agata (patrona catanese) realizzato da Fabia Mustica, i dipinti dello storico Maestro catanese Franco Sciacca sul ciclo dell’Apocalisse e le grandi tele contemporanee del Maestro Nino Rocca, già noto al pubblico di Etna Comics. Completano l’esposizione una selezione di figure, presepi e scene da ritagliare (tra le quali quelle edite negli anni ’60 dalla celebre rivista il Corriere dei Piccoli) della collezione privata di Bruno Caporlingua (Anafi, Fondazione Marco Montalbano).

Non si può dire che visitare Etna Comics non sia un’esperienza mistica…

 

Fonte: Marco Grasso – Responsabile Area Mostre Etna Comics 2019

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here