Personalità, opere ed eccellenze artistiche e professionali del fumetto italiano premiate nel ricordo del grande cartoonist e illustratore siciliano, Giuseppe Coco.

L’Organizzazione di Etna Comics lancia la terza edizione del premio intitolato alla figura del celebre artista originario di Biancavilla, in provincia di Catania. Un quarantennio trascorso a Milano, prima di fare ritorno nella sua terra in un buen retiro protrattosi fino all’improvvisa scomparsa nell’agosto del 2012, all’età di 76 anni.

I suoi raffinati e sapidi lavori in bianco e nero e a colori, spesso improntati su un surreale black humour, trovarono spazio, a cavallo tra gli anni Sessanta e Novanta del secolo scorso, su periodici e pubblicazioni di vario genere: da “Il Corriere della Sera” a “Playmen”, da “Famiglia Cristiana” a “La settimana enigmistica”, da “L’Espresso” a “Comix”, da “la Repubblica” a “Epoca”, “Playboy” e “L’Eternauta”, fino ad apparire su testate straniere come “Bazar”, “El Pais”, “Hara-Kiri”, “Paris Match”, “Stern” e “The Saturday Evening post”.

Con il prestigioso riconoscimento, Etna Comics, in collaborazione con la Pro Loco e il Comune di Biancavilla, intende così promuovere e tramandare la memoria di un artista che ha dato lustro alla Sicilia e alla provincia di Catania, meritando di essere riscoperto dalle vecchie generazioni e conosciuto dalle nuove, anche a livello internazionale.

IL REGOLAMENTO

Il Premio è affidato dagli organizzatori di Etna Comics a un Direttore e a un Senior Consultant, ruoli che per l’anno 2021 sono stati di nuovo conferiti rispettivamente al critico e saggista Alessandro Di Nocera e al giornalista Riccardo Corbò.

Sia il Direttore che il Senior Consultant potranno essere riconfermati o sostituiti, insieme o singolarmente, di anno in anno.

Il Direttore e il Senior Consultant provvedono, di anno in anno, a riunire una Giuria di Qualità che comprende testate cartacee e online che si occupano di critica fumettistica, poli culturali volti alla valorizzazione del linguaggio dei fumetti, singole personalità ritenute autorevoli e competenti nei loro giudizi in merito.

Per l’anno 2021 sono state individuate come realtà di riferimento: le redazioni delle testate online Comicus.it, N3rdcore.it e Meganerd.it, insieme ai centri culturali WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano, Centro Fumetto “Andrea Pazienza” di Cremona e Fumettomania Factory di Barcellona Pozzo di Gotto.

Partecipano, inoltre, il gruppo di giornalisti di Sky TG24 che anima la sezione specializzata “Fumettopolis” (Vittorio Eboli, Gabriele Lippi e Cristian Paolini) e, a titolo individuale, l’editor DeAgostini Elisabetta Sedda; la direttrice della Galleria HDE di Napoli Francesca Di Transo; la giornalista delle pagine web de “la Repubblica” Cristina Zagaria; la dottoressa Filomena Avagliano (psicologa jr./sessuologa, tutor DSA, attivista e militante femminista, studiosa della gender culture); lo scrittore, musicista e speaker radiofonico di Radio 105 Rosario Pellecchia; il giornalista de “Il Mattino” nonché docente dell’Accademia di Belle Arti Diego Del Pozzo; il giornalista free lance (“la Stampa”, “Esquire”, “Vanity Fair”, “Wired”, “GQ”, “Best Movie”) Gianmaria Tammaro.

Fanno parte inoltre della Giuria di Qualità anche il Direttore di Etna Comics Antonio Mannino e il responsabile dell’Area Comics del Festival Enrico Scarpello Lucania.

Le diverse componenti della Giuria di Qualità possono essere riconfermate oppure variare di anno in anno. Nell’ambito della giuria possono eventualmente essere accolte realtà e personalità aggiuntive, nella prospettiva di rendere i premi sempre più oggettivi, ecumenici e condivisibili al massimo livello.

Non possono far parte della Giuria di Qualità realtà e persone che risultino coinvolte, in modalità che possano creare – a insindacabile giudizio dell’organizzazione di Etna Comics, del Direttore e del Senior Consultant del Premio Coco – eventuali interferenze e/o conflitti di interesse, nell’attuazione e/o nell’attribuzione di altri premi nazionali attinenti al fumetto; direttori, redattori e supervisori di case editrici che si occupino attivamente della produzione e della pubblicazioni di fumetti con finalità prettamente commerciali; autori di fumetti che portino avanti una rilevante attività professionale.

Possono invece farvi parte: testate e centri culturali (anche coinvolti nella produzione di fumetti, ma in misura limitata e con finalità non specificamente commerciali) che abbiano partecipato alla delineazione e/o all’attribuzione di premi di altri Festival; personalità individuali che, seppur facenti parte di una testata o di un centro culturale coinvolti nell’attribuzione di altri premi in altri Festival, non agiscono però a titolo di essi; testate e centri culturali che annoverano al proprio interno – in qualità di redattori, collaboratori, direttori, presidenti o membri – persone coinvolte a titolo esclusivamente individuale nell’attribuzione di altri premi in altri Festival; personalità del mondo della cultura, dell’arte, dell’informazione, dello spettacolo e dello sport che abbiano manifestato o denotino interesse e passione per il mondo e il linguaggio dei fumetti.

Le suddette limitazioni e concessioni possono variare qualora subentrino nuove categorie che richiedano differenti assetti della Giuria di Qualità.

Le categorie delineate per il Premio Coco del Festival Etna Comics sono le seguenti:

1. Miglior Sceneggiatore italiano;
2. Miglior disegnatore italiano;
3. Miglior Colorista italiano;
4. Miglior Autore Unico (soggetto, sceneggiatura, disegni, colori) italiano;
5. Migliore serie, miniserie o collana di autore o autori italiani;
6. Miglior libro di autore o autori italiani;
7. Wow! per l’eccellenza italiana nel mondo (volto a premiare autori che si siano distinti sulla scena internazionale per il loro operato nell’ambito del fumetto o, sempre a partire da esso, anche in altri media).

Tenendo conto di eventuali espresse dall’organizzazione di Etna Comics e dai responsabili del Premio Coco, la Giuria può eventualmente avanzare l’attribuzione di unulteriore Premio Speciale a un artista di chiara fama e dal valore indiscusso ospite della kermesse.

Come già specificato all’inizio, i premi sono incentrati su aspetti artistici e produttivi strettamente nazionali, tuttavia le categorie non sono fisse, ma soggette a espansione. Nella prospettiva delle successive edizioni se ne potranno infatti delineare altre che annoverino ulteriori tipologie di autori e di produzioni sia di nazionalità italiana che straniera.

Direttore, Senior Consultant e Giuria di Qualità terranno conto, nell’assegnazione dei premi, dell’attività degli autori e delle produzioni che hanno visto la luce in un arco temporale di 12 mesi: nello specifico, dal 1 maggio dell’anno precedente a quello di riferimento di ogni singola edizione di Etna Comics, fino al 30 aprile dell’anno di svolgimento della stessa. Possono tuttavia verificarsi eccezioni dettate da esigenze di programmazione del Premio e di particolari riscontri critici.

Una scelta che viene effettuata per rendere il Premio Coco quanto più vicino e attento possibile all’attualità professionale degli artisti e degli editori.

In prima battuta, il Direttore e il Senior Consultant hanno facoltà di proporre ai giurati, per ciò che riguarda le singole categorie e sempre adducendo ampie motivazioni, dei nominativi ritenuti degni di essere premiati. I giurati possono accogliere i nominativi, fornendo così il proprio imprimatur, oppure proporne di alternativi – sempre previa e ampia motivazione – aprendo una discussione che viene effettuata, tramite canali telematici, nell’arco delle settimane precedenti l’apertura della kermesse.

Le scelte finali vengono prese all’unanimità o ad ampia maggioranza e sempre con il consenso di tutti i giurati coinvolti.

Non sono previste nomination: i premi sono assegnati in maniera secca e diretta e con articolata motivazione resa immediatamente pubblica in sede di consegna.

Non sono previsti ex aequo.

La cerimonia di consegna dei Premi Coco si tiene, a meno che non subentrino esigenze eccezionali, nei giorni di svolgimento di Etna Comics. Avviene, in condizioni non soggette a eventuali limitazioni determinate da decreti di sicurezza, in modalità talk show, davanti a un pubblico di spettatori, coi premiati o i loro rappresentanti designati chiamati su un palco a dissertare per alcuni minuti col conduttore designato.

La cerimonia si svolge in diretta streaming per essere poi condivisa sui principali social network e resa disponibile ai canali d’informazione interessati a proporla alla loro audience di riferimento.

Loghi, marchi e icone delle realtà e delle personalità facenti parte della giuria, saranno resi evidenti, pubblicizzati e impiegati dall’organizzazione di Etna Comics in ambiti predefiniti e previa liberatoria controfirmata dagli interessati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here