Gualtiero Cannarsi

    1728
    Gualtiero Cannarsi
    Direttore del doppiaggio
     

    Dialoghista, traduttore e direttore del doppiaggio italiano noto soprattutto agli appassionati di animazione giapponese per il suo stile preciso e fedele all’originale. Le sue prime esperienze sono state nel campo dell’editoria scrivendo e traducendo per riviste italiane specializzate in anime, manga e videogiochi. È stato così che fumetto, animazione e videogiochi sono diventati una professione oltre che una passione presente in lui da anni.

    Dal ’96, durante la “seconda invasione” dei manga e degli anime in Italia, ha intrapreso la carriera di adattatore di dialoghi di prodotti di intrattenimento giapponese come Neon Genesis Evangelion, Inuyasha, Ranma 1/2, Capricciosa Orange Road e Abenobashi. È il responsabile dell’adattamento e del doppiaggio italiano dei film dello Studio Ghibli e quindi dei capolavori targati Miyazaki Hayao come Il castello errante di Howl.

    A lui si deve il ritorno nelle sale italiane de La Principessa MononokeSi alza il vento e La Città Incantata. Gualtiero Cannarsi è quindi, senza ombra di dubbio, uno tra i più fini conoscitori dell’opera del maestro Miyazaki. Nel 2012, è doppiatore del film di Tim Burton Frankeweenie prestando la sua voce al personaggio di Toshiaki. Non mancano sicuramente anche i videogiochi curando per Final Fantasy IV la traduzione e la localizzazione.

    Nel 2015 ha partecipato alla traduzione e al lancio del film di animazione La tomba delle lucciole del 1988, del regista, che è l’altra anima dello Studio Ghibli, Isao Takahata. Il film, ha dichiarato lo stesso Gualtiero, è stato tradotto partendo dall’opera originale per rimanere il più possibile fedeli alla cultura e alla lingua giapponese, senza portare troppo Occidente nella pellicola.